A casa con i bambini: tre semplici ricette “dolci” da fare in famiglia

Tempo Libero 1 Aprile 2020
A casa con i bambini: tre semplici ricette “dolci” da fare in famiglia

In un momento così delicato, cerchiamo di vedere il bicchiere “mezzo pieno”: possiamo goderci tanto tempo in famiglia. Dopo aver trascorso una intera giornata a giocare, lavorare in smart working, riassettare casa e sistemare il bucato, cosa ci resta da fare, se non un bel dolce?

I Consigli

Con l'estensione della quarantena - giusta misura decisa dal governo per diminuire la possibilità di contagio da Coronavirus – le cose da fare a casa con i bambini sembrano essere sempre di meno. 
In realtà, gli spunti per trascorrere ore serene e operose con i nostri piccoli sono tanti e diversi. Possiamo infatti pensare di coinvolgerli nelle attività più disparate, anche in ambiti in cui finora non li abbiamo chiamati in causa come la preparazione di un dolce: la cosa importante è che si tratti di attività stimolanti per loro e che siano viste come un gioco divertente da fare insieme
Ecco tre semplici “dolci” ricette, basate su ingredienti sani tra cui frutta o verdure di stagione, da poter preparare insieme ai nostri cuccioli.

Ciambellone alle arance, un “dolce” contributo di Vitamina C 

Con il loro inconfondibile sapore agro, le arance non sono sempre apprezzate dai nostri piccoli. Ecco perché preparare un gustoso ciambellone con loro può essere la chiave giusta per far apprezzare di più un frutto di stagione ricco di vitamina C

Cosa serve? 

  • 3 uova 
  • 160g di zucchero di canna integrale bio 
  • 100ml di olio di semi  
  • 250gr di farina di farro, riso o avena 
  • 100ml latte Monello® 3 o Monello® HD (se in famiglia qualcuno è intollerante al lattosio) o, in alternativa, una bevanda vegetale come Monello® Riso (bevanda vegetale a base di chicchi di riso italiani) o Monello® Soia (bevanda vegetale a base di semi di Soia Italiana NO OGM) 
  • 1 arancia 
  • 1 bacca di vaniglia o 1 bustina di vanillina 
  • 1 bustina di lievito per dolci 

Come si prepara? 

Mettete una tovaglia sulla tavola, un grembiule ai vostri bambini e armatevi di terrina, stampo per ciambella e tanta pazienza: la vostra cucina sarà presto un campo di battaglia ma divertirsi in famiglia non ha prezzo e in compenso avrete, alla fine dei lavori, un ciambellone da leccarsi i baffi. Per pulire, poi, possiamo sempre farci aiutare da papà! 
Preparare questo dolce è un’operazione molto veloce: dopo aver premuto l’arancia, grattugiatone la buccia, sbattuto le uova con lo zucchero di canna integrale bio e predisposto la bacca di vaniglia, aggiungete nella terrina il latte Monello® 3 o il Monello® HD senza lattosio (o, in alternativa, le bevande Monello® Riso e Monello® Soia), l’olio e il succo d’arancia e lasciate mescolare tutto ai vostri figli.  
Pian piano, aggiungete anche la farina e il lievito per dolci setacciato e continuate a mescolare insieme per evitare la formazione di grumi. 
Fate imburrare e infarinare ai piccoli uno stampo per ciambella, dove avrete cura di versare il composto.  
Infornate nel forno già riscaldato a 180° per circa 45 minuti, controllando verso la fine la cottura con una forchetta o uno stecchino. 

Ricetta muffin alle mele: una merenda soffice e saporita 

Una mela al giorno, dice l’adagio, leva il medico di torno, e uno studio* - in parte italiano - sull’importanza dei polifenoli e sull'alta concentrazione di questi ultimi nel frutto protagonista di questa ricetta lo spiega. 
Ecco perché scegliere di preparare dei soffici muffin alla mela è un’idea sana e gustosa allo stesso tempo. 

Cosa serve? 

  • 2 mele grandi 
  • 230gr di zucchero di canna integrale bio 
  • 300gr di farina di farro, riso o avena 
  • 160ml latte Monello® 3 o Monello® HD (se in famiglia qualcuno è intollerante al lattosio) o, in alternativa, una bevanda vegetale come Monello® Riso (bevanda vegetale a base di chicchi di riso italiani) o Monello® Soia (bevanda vegetale a base di semi di Soia Italiana NO OGM) 
  • 2 uova 
  • 100gr di burro 
  • 1 bacca di vaniglia o 1 bustina di vanillina 
  • 1 bustina di lievito per dolci 

Come si prepara? 

Anche per questa ricetta serve molto poco: pirottini per muffin nel numero che ci occorre, una terrina, grembiuli per tutti e pazienza q.b. 
Dopo aver fatto sciogliere il burro a bagnomaria, sbattiamo le uova con lo zucchero di canna integrale bio e aggiungiamo al composto anche il latte Monello® 3 o il Monello® HD (se qualcuno in famiglia è intollerante al lattosio (o, in alternativa, le bevande Monello® Riso e Monello® Soia). A poco a poco, versiamo la farina nella terrina insieme al lievito per dolci setacciato e alla bacca di vaniglia (o alla vanillina), poi lasciamo che siano i nostri piccoli a mescolare, con attenzione, fino a ottenere un impasto omogeneo e senza grumi. 
Facciamo lavare bene le mele ai nostri bimbi e poi tagliuzziamole in piccoli pezzi che aggiungeremo al composto. 
Dopo aver precedentemente riscaldato il forno, inforniamo i pirottini a 180° per 20 minuti circa verificando sempre la cottura con uno stecchino o una forchetta e prepariamoci a gustare tutti insieme una merenda profumata e ricca di gusto! 

Torta alle carote: la ricetta ideale per una merenda nutriente e saporita 

Le carote sono ortaggi ricchi di alfacarotene, betacarotene e fibre, oltre a contenere vitamine C ed A, vitamine del gruppo B, carboidrati e sali minerali preziosi tra cui potassio, ferro, zinco e altri; sono perciò molto indicate nell’alimentazione dei bambini.
Dato che sono di stagione, perché non approfittarne per farne l’ingrediente principale di una gustosa e nutriente torta da preparare insieme ai nostri piccoli? 

Cosa serve? 

  • 250gr di carote 
  • 200gr di zucchero di canna integrale bio 
  • 230gr di farina di farro, riso o avena 
  • 100 gr di farina di mandorle 
  • 1 arancia grande 
  • 3 uova 
  • 1 pizzico di sale 
  • 150gr olio di semi  
  • 1 bustina di lievito per dolci 
  • Facoltativo: zucchero a velo 

Come si prepara? 

I nostri piccoli chef si divertiranno molto a lavare le carote e a partecipare a operazioni “da grandi” nella preparazione di questo dolce goloso. 
Ciò che occorre è un mixer, un’ampia terrina, una tortiera di circa 16cm di diametro e uno sbattitore. 
Anzitutto, assegnate ai piccoli il compito di lavare bene le carote, che poi passeranno a noi perché siano sbucciate. Successivamente, le taglieremo in pezzi che metteremo nel mixer; i nostri piccoli aiutanti potranno aggiungere l’olio e supervisionare finché non avremo raggiunto una consistenza cremosa e omogenea. 
Nell’ampia terrina andremo a mettere lo zucchero di canna integrale bio e le uova, che dovranno essere montate a spuma. I piccoli potranno reggere a turno lo sbattitore e ammirare subito gli effetti di questa operazione; poi, aggiungeremo al composto la crema di carote e la buccia dell’arancia che avremo grattugiato in precedenza. I bimbi potranno mescolare tutto finché l’impasto non sarà liscio e omogeneo. 
A poco a poco, mentre continuano a mescolare, versate prima la farina di farro, riso o avena e poi la farina di mandorle, il lievito per dolci setacciato, il pizzico di sale e infine il succo d’arancia. 
Il composto andrà versato nella tortiera, che i piccoli avranno avuto cura di imburrare, e poi infornato a 180° nel forno già caldo, per 45 minuti circa. 
Buona merenda! Fonti: Host: Microbiome co-metabolic processing of dietary polyphenols – An acute, single blinded, cross-over study with different doses of apple polyphenols in healthy subjects, Food Research International, Volume 112, October 2018, Pages 108-128. 

Articolo pubblicato da Maria Luisa Barretta

Ho conseguito la Laurea in Biotecnologie Mediche, summa cum laude nell’anno 2007 con tesi sperimentale sul ruolo degli acidi biliari nella patogenesi dell’enterocolite necrotizzante del neonato. Ho sempre seguito in maniera appassionata i programmi di divulgazione Scientifica proposti dall’ente di Ricerca IBP del CNR rivolti soprattutto alle scuole: ho partecipato ad eventi divulgativi presso Città della Scienza in occasione del programma “La Scuola Incontra la Ricerca”. Dal 2017 ho trasferito le mie competenze nel campo dell’industria farmaceutica, occupandomi di Direzione Scientifica ed Affari Regolatori presso Sterilfarma. Continuo ad occuparmi di divulgazione scientifica, scrivendo articoli informativi sui temi della nutrizione neonatale ed infantile per le riviste Salutare e Baby Magazine. Quando non lavoro, sono la mamma a tempo pieno di Emanuele, 5 anni.

Iscriviti subito Rimani aggiornato sul mondo Sterilfarma

Lascia qui la tua email e riceverai news, sconti e tante nuove sorprese

Articoli correlati