Omaggi e sconti

premiamo i nostri clienti

Spedizione gratuita

da € 39,99 su tutti i prodotti

Customer Care

assistenza pre e post vendita

Pagamenti sicuri

certificati di pagamenti sicuri

Sterilfarma

Articoli per l'infanzia online

Nello shop online di Sterilfarma trovi i migliori articoli per bambini e neonati e per la prima infanzia.
Alimenti, latti, integratori e tutto quello che occorre per la crescita del tuo bambino in modo sano e nutriente.
Inoltre, abbiamo pensato di destinare anche una parte della nostra linea di produzione alla mamma che potrà trovare nella categoria dermocosmesi tutto il necessario per prendersi cura dell'igiene e della protezione del suo bambino.

Sterilfarma

Latte e bevande vegetali

Per l'allattamento dei neonati la cosa migliore è assumere il latte materno fino a quando possibile.
Quando però questo manca o non è sufficiente al fabbisogno nutrizionale del bambino, si può ricorrere all'utilizzo di latte formulato, sotto consiglio del Pediatra.

 

Gravidanza e primi mesi

La gravidanza: il sogno di ogni donna! In questa sezione troverai utili suggerimenti e preziose informazioni su come restare incinta velocemente e sulle fasi della gravidanza.

leggi di più
Sterilfarma

Blog

Dall'Alimentazione al Benessere psicofisico, dalle scelte sostenibili ai consigli per le Mamme e i Neonati fino ai suggerimenti per il Tempo Libero: noi di Sterilfarma siamo con voi in ogni tappa del vostro straordinario cammino di genitori.

Tempo Libero Vacanze in tenda con bambini piccoli: tutto quello che non deve mancare nella tua valigia

Il campeggio: che bella avventura! Spazi aperti, dormire sotto le stelle e tanta natura. Viaggiando con un bambino, poi, l’emozione raddoppia perché ogni scoperta si riempie di meraviglia. Il campeggio può essere proprio la scelta ideale per regalarsi una vita diversa da quella di tutti i giorni. Pronti a partire? C’è tutto in valigia? Si sa i bambini piccoli hanno delle esigenze per cui in valigia non dobbiamo dimenticare proprio niente.  Allo stesso tempo evitiamo di sovraccaricarci troppo con cose che poi non useremo. Cerchiamo di non fare le valigie uno o due giorni prima della partenza, così potremmo valutare se abbiamo effettivamente preso tutto. Per aiutarci possiamo fare una lista, suddividendola in diversi ambiti come, per esempio: abbigliamento e cura del bambino, cibo e stoviglie, prodotti per la cura della persona e così via. Scegli la tenda giusta: per un pizzico di comfort in più La prima cosa che non deve mancare in una vacanza in campeggio con i bambini è sicuramente una tenda spaziosa. Le tende formato famiglia permettono di creare uno spazio coperto confortevole, soprattutto se si tratta di una vacanza di più giorni. Inoltre, sono da prediligere tende a catino per evitare l’ingresso degli insetti. Non può mancare la giusta attrezzatura, come la culla da campeggio e materassini gonfiabili, per evitare il contatto prolungato con l’umidità sprigionata dal terreno durante le ore notturne. Tutto per la cucina e i prodotti per lattanti Un altro aspetto tipico del campeggio è la cucina all'aperto. Quando si parte con bambini molto piccoli e lattanti è importante essere ben attrezzati, se non si ha la possibilità di effettuare l’allattamento al seno. Se nostro figlio ha intolleranze, come quella alle proteine del lattosio o della soia, è indispensabile portare una buona scorta di latte in polvere e di acqua in bottiglia idonea alla preparazione del latte. Un mini frigo aiuta a conservare anche latte in formulazione liquida, omogenizzati e così via. Leggi anche il nostro articolo dedicato a come preparare il latte artificiale fuori casa. È importante portare con sé tutto il necessario per la pulizia e la sterilizzazione di biberon tettarelle e ciucci. Possiamo servirci anche di Salviette Pulisci Ciuccio per garantire l’igiene dei ciucci o degli oggetti che il bambino mette frequentemente in bocca, come per esempio giocattoli e ausili per la dentizione. La cura della pelle del bambino in campeggio Se in campeggio gli adulti possono usufruire dei bagni, per i nostri piccoli dovremmo creare una vera e propria nursery per facilitare il cambio del pannolino. Vediamo, quindi, come prenderci cura della pelle del bambino quando siamo in campeggio. Non avendo a disposizione un bagno privato come a casa, non dobbiamo per forza rinunciare al rituale del bagnetto. Basterà procurarsi una piscinetta e utilizzare un buon olio da bagno che aiuta a ripristinare il film idrolipidico dopo l’esposizione solare oppure semplicemente per garantire l’igiene quotidiana. Per rendere la pelle asciutta e profumata, l’emulsione talco non talco Unico offre la possibilità di assorbire l’umidità , oltre a caratterizzarsi per un effetto repellente nei confronti degli insetti. Dopo l’esposizione solare, un’escursione oppure in caso di arrossamenti localizzati è possibile applicare anche un olio spray per la pelle come Unico Olio Spray che contiene Vitamine E ed F che aiutano a proteggere e rigenerare la cute sensibile. Per il cambio non può mancare la pasta all’Ossido di zinco Unico D-Pantenol per far fronte ad arrossamenti nella zona pannolino. Scopri i prodotti di dermocosmesi per bambini Sterilfarma e assicurati di avere sempre tutto il necessario per una vacanza in tenda con il tuo bebè.

Leggi di più
Salute e benessere psicofisico I benefici del nuoto per i bambini

L’acqua da sempre è un elemento primigenio e i bambini stringono con esso un rapporto fin dalla nascita. Per alcuni questo rapporto continua con la crescita: ci sono bambini che amano particolarmente stare in acqua e da tale premessa si capisce perché molti loro mostrano una passione, anche in età prescolare, per il nuoto. Molti genitori propongono questo sport ai propri figli, proprio perché consente di ottenere numerosi benefici sul piano psicofisico. In questo articolo cercheremo di approfondire quali sono i benefici del nuoto e perché praticarlo fin da piccoli. Quando iniziare a praticare nuoto? Molti non sanno che ci sono diverse iniziative che permettono ai genitori e ai neonati di praticare nuoto già da piccolissimi. Ci sono corsi che coinvolgono i bebè già dai 3 - 6 mesi.Il contatto pelle a pelle in acqua rafforza il legame tra i genitori e i piccoli. Il baby nuoto accetta un solo accompagnatore, quindi di solito la mamma o il papà. Si tratta di un’ottima opportunità per trascorrere un po’ di tempo con i propri figli in maniera divertente e allo stesso tempo utile e rilassante. Così piccoli? Ma non è pericoloso? In realtà, ultimamente alcuni pediatri sono contrari al baby swimming, perché l’esposizione prolungata ai derivati del cloro potrebbe causare irritazione alle prime vie respiratorie e ai bronchi. Questo accade principalmente se i bambini sono esposti con costanza al cloro e non se questa esperienza si ripete con cadenza occasionale. Tale questione è stata affrontata in una review scientifica curata dal Dipartimento di Pediatria dell’Università di Padova e i cui risultati sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista americana Pediatric Pulmonology, ed è stato dimostrato anche che il problema è legato alla quantità di cloro utilizzato all’interno delle piscine. (*fonte - https://www.uppa.it/bambini-e-nuoto/) Il cloro può avere effetti disseccanti; pertanto, dopo una nuotata in piscina è sempre consigliabile effettuare un bagnetto con olio da bagno o con un doccia gel come Baby fluid che possa idratare la pelle del neonato in profondità. Neonati e mare: quando è possibile iniziare l’avvicinamento all’acqua? Dai sei mesi in poi i bambini possono iniziare a entrare in confidenza con l’acqua di mare. Il consiglio è sempre quello di iniziare gradualmente. (*fonte - https://imamma.it/bagno-al-mare-ai-neonati-quanti-mesi-si-puo/) Si possono far giocare i bambini sulla riva, così da bagnarsi i piedini, ricevere qualche spruzzo d’acqua e prendere confidenza con l’ambiente marino. Si possono utilizzare anche giochi e salvagente o altri dispositivi per permettere al bambino di rilassarsi e di giocare in acqua.  La crescita del bambino e la ricerca di uno “sport completo”. Quando il bambino inizia a frequentare la scuola, si inizia a pensare anche all’iscrizione in palestra o in piscina. Si cercano associazioni sportive che offrono la possibilità di fare prove di diverse attività per poi indirizzare il bambino verso lo sport che preferisce. Sicuramente abbiamo sentito dire da amici e conoscenti: “Perché non lo iscrivi a nuoto? Il nuoto è uno sport completo!” Cosa c’è di vero in questo? Sicuramente il nuoto è uno sport completo perché esercita più fasce muscolari e distribuisce il carico di lavoro in maniera omogenea su tutto il corpo, rispetto ad altri sport, come per esempio il tennis o l’equitazione, che sollecitano solo alcune fasce muscolari. I benefici del nuoto per i bambini di tutte le età. A mare ci capita di vedere bambini che affrontano l’acqua in maniera sicura, non portano braccioli o altri supporti, mentre altri più grandi hanno difficoltà a stare a galla. Se si frequentano mare e piscine è importante che il bambino acquisisca dimestichezza con l’acqua. Non solo, ma è importante acquisire i comportamenti corretti quando non si è in un contesto controllato come la piscina. I corsi di nuoto, pertanto possono essere utili per aiutare il bambino ad acquisire maggior sicurezza in acqua, ma anche a imparare le regole che potremmo definire salvavita. Ciò non esclude il controllo: quando i bambini sono in acqua, infatti, ci deve essere sempre un adulto a sorvegliare anche se sanno nuotare con disinvoltura. Ci sono numerosi benefici che il nuoto può apportare a livello fisico. è un buon modo per contrastare l’obesità infantile. In acqua alcuni movimenti possono essere più semplici anche per qualche bimbo che ha bisogno di rientrare nel normopeso.Aiuta la salute cardiovascolare perché cuore e polmoni lavorano in sincrono migliorando l’ossigenazione. Si impara a gestire la respirazione così da aumentare la capacità polmonare.Aiuta a costruire il tono muscolare: come abbiamo detto in precedenza nuotando si usano contemporaneamente più gruppi muscolari, che in questo modo vengono rafforzati. Come dicevano gli antichi “mens sana in corpore sano”: il nuoto migliora anche la capacità di concentrazione. Per svolgere correttamente la nuotata dobbiamo coordinare i movimenti di braccia e gambe, regolare la respirazione ed effettuare il percorso stabilito. In mare poi, è necessario essere attenti agli altri bagnanti e sviluppare il senso dell’orientamento. Infine, l’acqua ha un effetto rilassante, quindi il nuoto è un’attività adatta anche per quei bambini che mostrano maggior emotività, sono più ansiosi o hanno difficoltà ad addormentarsi.

Leggi di più