Come trattare la pelle dei bambini dopo l’esposizione al sole

Mamme e neonati 28 Giugno 2022
Come trattare la pelle dei bambini dopo l’esposizione al sole

Siamo nel pieno della bella stagione: si parla di spiaggia, di mare oppure di montagna. Insomma, cresce la voglia di stare fuori casa per godersi le giornate piene di sole.

Ecco il sole: è un amico o un nemico? Scopriamolo insieme in questo post dedicato all’esposizione solare e su come tutelare la pelle dei più piccini da eventuali scottature, ma anche come affrontare al meglio le situazioni che si verificano nel quotidiano.

Esposizione solare: i pro e i contro

Ogni anno i media propongono dei servizi e articoli che hanno come tema i rischi del caldo e dell’esposizione prolungata al sole. Si tratta di consigli di buon senso che invitano a non esporre al sole i bambini, in particolar modo i neonati, nelle ore più calde e a seguire una serie di comportamenti a tutela della salute. 

Tuttavia, non dobbiamo considerare il sole un nemico al 100%. Quest’ultimo, infatti, stimola la produzione della vitamina D che concorre nei processi di consolidamento delle ossa, ma non solo poiché ha anche un effetto antidepressivo. In tal senso, la vitamina D si è acquistata la fama di “vitamina del buonumore”.

Il risvolto della medaglia però c’è e dobbiamo essere consapevoli che una prolungata esposizione solare può provocare effetti sia sul breve termine:

  • scottature alla pelle;
  • colpi di calore.

Per altri preziosi consigli sull’esposizione solare, leggi il nostro articolo: Quando e come esporre i bambini al sole.

Cosa fare dopo l’esposizione solare: quali sono i migliori prodotti da utilizzare

Un aspetto da non sottovalutare è quello riguardante il trattamento della pelle dopo l’esposizione solare. Se abbiamo passato del tempo al mare oppure in piscina allora potrebbe essere necessario un bagnetto utilizzando un olio da bagno che riequilibra la pelle contrastando l’effetto disseccante dell’acqua e del cloro.

Questo prodotto è spesso consigliato per le pelli più sensibili e delicate. In particolare, l’olio da bagno Sterilfarma è arricchito con Burro di Karitè, alla Vitamina E e con oli vegetali naturali di Germe di Grano e Cocco, ed è adatto per idratare la pelle più delicata dei bambini e ripristinare il film idrolipidico.

Possiamo completare la baby routine estiva applicando l’emulsione Talco non Talco Sterilfarma. Questo prodotto è perfetto sia per regolare la sudorazione, che per prevenire le punture di insetto.

Può capitare alle volte, che a causa di una giornata nuvolosa o meno calda, si dimentichi di utilizzare la protezione solare o di rinnovare l’applicazione. Alle volte si possono presentare delle scottature in luoghi impensabili come sulle orecchie o sulle mani.

In caso di lievi arrossamenti o pruriti dovuti all’esposizione solare si può utilizzare Unico Olio Spray. La sua formulazione specifica a base di Vitamina E, Betaglucano, Ossido di Zinco, Tea Tree Oil, Bisabololo, Centella Asiatica, Clorexidina, Arginina e Urea svolge un’azione lenitiva, purificante e protettiva della cute.

In caso di scottature, dolore e un’eventuale formazione di vescicole, invece è indispensabile chiedere consiglio al proprio medico curante e utilizzare prodotti specifici. Nel caso si verifichi una scottatura, quindi, evitare i rimedi fai da te, che possono ulteriormente irritare la pelle delicata del bambino.

Infine, ti ricordiamo che è sempre bene proteggere la pelle del tuo bambino durante tutto l’anno al fine di preparare il film lipidico non solo all’esposizione solare ma anche agli agenti esterni che possono entrare in contatto nei mesi successivi.

Articolo pubblicato da Seo

Iscriviti subito Rimani aggiornato sul mondo Sterilfarma

Lascia qui la tua email e riceverai news, sconti e tante nuove sorprese

Articoli correlati