Latte artificiale: come prepararlo fuori casa

Alimentazione 20 Luglio 2022
Latte artificiale: come prepararlo fuori casa

"E se al bambino viene fame?"

Questa è una domanda che molte mamme, e non solo, si pongono quando escono con il proprio neonato. Se il bambino effettua allattamento misto o con il solo latte artificiale è possibile concedersi qualche ora fuori senza alcuna preoccupazione.

Preparare il  latte artificiale fuori casa è molto semplice. Questo consente a chi si occupa del bambino di poter essere completamente autonomo e di provvedere alle esigenze del neonato in maniera rapida e veloce.

Vediamo alcuni consigli pratici per preparare il latte in polvere o il latte in formulazione liquida fuori casa.

Come preparare il latte in polvere fuori casa?

Il latte in polvere, una volta aperto, non ha bisogno di un frigorifero per la sua conservazione; per questo motivo è molto semplice da trasportare: basterà munirsi di contenitori dove porzionare la polvere e collocarli in una sacca che potremmo riporre nella borsa del passeggino.

Infine, sarà sufficiente preriscaldare l’acqua per la preparazione del latte in polvere e riporla in un thermos.

Sia i contenitori che il thermos devono essere sterilizzati e dovrebbero essere utilizzati esclusivamente per il trasporto dell’acqua e del latte in polvere, proprio per evitare la contaminazione con altre sostanze e residui.

Se dobbiamo trasportare latte in polvere per bambini intolleranti alle proteine del latte vaccino e alle proteine della soia, per esempio, sarebbe preferibile che i contenitori impiegati siano utilizzati solo per quello scopo.

Come preparare il latte in polvere?

Per preparare correttamente un latte in polvere è fondamentale:

  • Far bollire l'acqua che useremo per sciogliere la polvere, anche se si tratta di acqua in bottiglia;
  • Aggiungere la polvere nell'acqua quando quest'ultima raggiunge una temperatura di circa 70°C. 
  • Procedere alla preparazione mediante l'uso di contenitori, biberon e tettarelle accuratamente sterilizzati
  • Eliminare ogni eventuale rimanenza dopo ogni poppata.

Quando si è fuori casa, per una più agevole preparazione del latte, è consigliabile portare con sé: 

  • La quantità misurata di latte in polvere in un piccolo contenitore pulito e asciutto;
  • Un thermos con acqua precedentemente bollita e mantenuta a circa 70°C;
  • Un biberon vuoto, sterilizzato con tettarella e cappuccio.

Qual è il miglior latte artificiale per neonati?

Quando l’allattamento al seno non è possibile o non sufficiente per soddisfare le esigenze nutrizionali del neonato è compito del pediatra consigliare i genitori nella scelta del miglior latte per crescere il proprio bambino.

Ci sono anche delle piccole problematiche come intolleranze e disturbi che possono richiedere un approccio mirato grazie all’adozione di latte in formulazione liquida o in polvere con determinate caratteristiche.

In tal senso, Sterilfarma offre ai genitori un’ampia gamma di latti in polvere e/o in formulazione liquida per seguire le varie fasi nutrizionali del bambino. Ecco alcuni esempi:

Prodotto Quando è consigliato Quando si usa Formulazione
Latte in polvere N5® AL * In caso di intolleranze alle proteine del latte e/o della soia Può essere utilizzato dalla nascita fino al 6° mese. Può essere usato anche in concomitanza con lo svezzamento Proteine da riso estensivamente idrolizzate (nessun derivato da fonti vaccine) DHA per contribuire allo sviluppo della funziona visiva Amido di mais, per prevenire eventuali fenomeni di rigurgito e/o feci troppo soffici e verdastre Aminoacidi essenziali L-triptofano e L-lisina
Latte in polvere N5® AD * In caso di diarrea acuta del lattante Ideale per soddisfare i bisogni nutrizionali dei bambini dal 1° mese in poi. La somministrazione del latte in polvere può proseguire anche dopo il 6° mese, come alimento complementare all’interno del percorso di svezzamento.
Farina di riso Frutta DHA per contribuire allo sviluppo della funzione visiva Ferro per lo sviluppo delle normali funzioni cognitive
Latte in polvere N5® DG * In caso di coliche, stipsi e distensioni addominali Dalla nascita fino al 6°mese. Come latte di proseguimento dopo il 6° mese Sieroproteine parzialmente idrolizzate Latte fermentato DHA per contribuire allo sviluppo della funzione visiva  β-palmitato
N5® 2 latte di proseguimento in formulazione liquida o in polvere Dal 6° mese fino ai 12 mesi del bambino. Prebiotici GOS e Nucleotidi Calcio e Vitamina D per la crescita e lo sviluppo delle ossa DHA per contribuire allo sviluppo della funzione visiva Ferro per le normali funzioni cognitive

*DEVONO ESSERE USATI ESCLUSIVAMENTE SOTTO CONTROLLO DEL MEDICO

A partire dal primo anno di età, dopo il latte di proseguimento N5® 2 si può passare ad un latte di crescita come Monello® o Monello® 3. Ricchi di nutrienti essenziali i latti della linea Monello® soddisfano i bisogni nutrizionali dei bambini più grandi e si caratterizzano anche per il gusto gradevole.

Come abbiamo visto, preparare il latte artificiale fuori casa è semplice e possiamo farlo in tutta sicurezza anche se il nostro bambino ha esigenze nutrizionali specifiche.

Puoi portare con te anche le Salviette Pulisci Ciuccio, così da poter pulire le tettarelle, in caso di necessità. Inodore e insapore, le Salviette Pulisci Ciuccio sono formulate con il 99% di ingredienti di origine naturale. In più, contengono Bisabololo ed estratto di radice di Zenzero per la protezione del cavo orale. Sono perfette fuori casa e in viaggio per pulire gli oggetti che possono entrare in contatto con la bocca dei più piccoli.

Articolo pubblicato da Federica Noviello

D.ssa Federica Noviello Biologa nutrizionista esperta in nutrizione infantile ed appassionata di dermocosmesi. Responsabile del team R&D della Sterilfarma S.r.l., svolge la sua attività coniugando tecnologia e benessere, con l’obiettivo di ottenere prodotti sicuri ed innovativi atti a prendersi cura della persona a 360 gradi.

Iscriviti subito Rimani aggiornato sul mondo Sterilfarma

Lascia qui la tua email e riceverai news, sconti e tante nuove sorprese

Articoli correlati