Mamme e neonati 16 Gennaio 2020

Gemelli in arrivo: come organizzarsi al meglio

Gemelli in arrivo: come organizzarsi al meglio

L’ecografia ha rivelato una gravidanza gemellare, e adesso? Quando ci sono gemelli in arrivo bisogna assolutamente organizzarsi un po’ meglio, ma con calma e tranquillità andrà tutto bene! Ecco qualche consiglio.

I Consigli

Quando l’ecografia del primo trimestre svela la presenza di due battiti la felicità raddoppia, ma insieme ad essa anche il timore e l’ansia da prestazione. Come ci si organizza quando ci sono gemelli in arrivo? La gravidanza sarà più difficile? E come si gestiscono insieme più neonati? 

Non temere, i dubbi sono normali e leciti, ma basta davvero un po’ di organizzazione in più, qualche accortezza e tutto andrà secondo i piani. Vediamo insieme come affrontare questa grandiosa avventura!

Cosa fare in gravidanza quando si aspettano gemelli

Una gravidanza gemellare non è poi così differente dalle altre gravidanze. Certo, il pancione crescerà un po’ di più e ti sentirai un po’ più affaticata soprattutto poco prima di partorire, ma sono solo poche le accortezze che devi avere se aspetti due o più bei gemellini. Ecco qualche consiglio utile per affrontare serenamente la gravidanza.

Il riposo è fondamentale quando si aspettano dei gemelli

Già un solo bambino in grembo non è una fatica da poco, figuriamoci di più! È fisiologico che una donna incinta di gemelli si stanchi molto più velocemente, non a caso il riposo è importantissimo in questa delicata fase della vita. Una futura mamma di gemelli deve stare lontana dall’affaticamento e dallo stress, soprattutto perché quest’ultimo può indurre a un parto prematuro. Non fare Wonder Woman, impara a rispettare i tuoi limiti e riposa quando ne hai bisogno.

Pian piano che avanza la gravidanza, sarà il tuo corpo a costringerti a rallentare i tuoi ritmi e tu non puoi far altro che assecondarlo. Impara da subito a muoverti più lentamente, non fare scatti improvvisi con il rischio di un capogiro e, per affrontare l’aumento di peso e il conseguente mal di schiena giornaliero, iscriviti a dei corsi di ginnastica dolce come lo yoga e acquagym.

Controlli medici più frequenti e dieta sana

È normale che se si aspettano due bambini i controlli clinici raddoppino. Dalla 30esima settimana, ad esempio, è possibile che il medico richieda che le ecografie si facciano ogni 15 giorni e diventa fondamentale controllare spesso la pressione arteriosa, il diabete e l’anemia.

La giusta ed equilibrata alimentazione è un toccasana per una gravidanza serena. Mangia poco e spesso, soprattutto cibi ricchi di vitamine, calcio e ferro ed evita di stare digiuna per troppo tempo. È probabile che il tuo medico curante ti prescriva anche delle vitamine come B6, C e D e integratori alimentari.

Come affrontare la quotidianità con i gemelli

Due o più neonati da gestire insieme sono senza dubbio parecchio impegnativi, non c’è bisogno di nascondere che i primi tempi saranno alquanto complicati. Ma basta solo trovare il ritmo e organizzarsi un po’ meglio, soprattutto dovrai avere l’aiuto di tutti. Ecco come destreggiarti nella quotidianità dopo il parto.


L’allattamento gemellare

Anche se può sembrare difficile, è bene che i due neonati abbiano da subito gli stessi ritmi sia per la poppata che per la nanna. Se allatterai i neonati al seno, trova una posizione comoda, attaccandoli uno per volta e ognuno ad un seno diverso. Sarebbe ideale farsi aiutare dal papà a posizionare bene i neonati prima e aiutarti a cambiarli o addormentarli quando hai finito. Altrimenti puoi tirarti il latte e mentre tu allatti un bimbo, il tuo partner allatterà l’altro con il biberon. 

Diversamente, se non allatterai al seno, una volta tirato il latte, in due potrete allattare i bambini contemporaneamente.


La nanna dei gemelli

I gemelli hanno passato 9 mesi in stretto contatto, troveranno quindi molto conforto nel dormire vicini. È bene fin da subito inventarsi un rituale del sonno ed è consigliabile farli dormire nella propria stanzetta. Comincia nell’abbassare le luci, coccolali e cantagli una canzoncina, la tua voce li rilasserà. Come per la pappa, è importante che i piccoli vadano all’unisono anche per quanto riguarda il sonno, così da avere ritmi equilibrati.

Vota questo articolo! Ci aiuterai a sviluppare contenuti migliori.

Articolo pubblicato da Federica Noviello

D.ssa Federica Noviello Biologa nutrizionista esperta in nutrizione infantile ed appassionata di dermocosmesi. Responsabile del team R&D della Sterilfarma S.r.l., svolge la sua attività coniugando tecnologia e benessere, con l’obiettivo di ottenere prodotti sicuri ed innovativi atti a prendersi cura della persona a 360 gradi.

Iscriviti subito Rimani aggiornato sul mondo Sterilfarma

Lascia qui la tua email e riceverai news, sconti e tante nuove sorprese