Gemelli in arrivo: come organizzarsi al meglio

Mamme e neonati 16 Gennaio 2020
Gemelli in arrivo: come organizzarsi al meglio

L’ecografia ha rivelato una gravidanza gemellare, e adesso? Quando ci sono gemelli in arrivo bisogna assolutamente organizzarsi un po’ meglio, ma con calma e tranquillità andrà tutto bene! Ecco qualche consiglio.

I Consigli

Quando l’ecografia del primo trimestre svela la presenza di due battiti la felicità raddoppia, ma insieme ad essa anche il timore e l’ansia da prestazione. Come ci si organizza quando ci sono gemelli in arrivo? La gravidanza sarà più difficile? E come si gestiscono insieme più neonati? 

Non temere, i dubbi sono normali e leciti, ma basta davvero un po’ di organizzazione in più, qualche accortezza e tutto andrà secondo i piani. Vediamo insieme come affrontare questa grandiosa avventura!

Cosa fare in gravidanza quando si aspettano gemelli

Una gravidanza gemellare non è poi così differente dalle altre gravidanze. Certo, il pancione crescerà un po’ di più e ti sentirai un po’ più affaticata soprattutto poco prima di partorire, ma sono solo poche le accortezze che devi avere se aspetti due o più bei gemellini. Ecco qualche consiglio utile per affrontare serenamente la gravidanza.

Il riposo è fondamentale quando si aspettano dei gemelli

Già un solo bambino in grembo non è una fatica da poco, figuriamoci di più! È fisiologico che una donna incinta di gemelli si stanchi molto più velocemente, non a caso il riposo è importantissimo in questa delicata fase della vita. Una futura mamma di gemelli deve stare lontana dall’affaticamento e dallo stress, soprattutto perché quest’ultimo può indurre a un parto prematuro. Non fare Wonder Woman, impara a rispettare i tuoi limiti e riposa quando ne hai bisogno.

Pian piano che avanza la gravidanza, sarà il tuo corpo a costringerti a rallentare i tuoi ritmi e tu non puoi far altro che assecondarlo. Impara da subito a muoverti più lentamente, non fare scatti improvvisi con il rischio di un capogiro e, per affrontare l’aumento di peso e il conseguente mal di schiena giornaliero, iscriviti a dei corsi di ginnastica dolce come lo yoga e acquagym.

Controlli medici più frequenti e dieta sana

È normale che se si aspettano due bambini i controlli clinici raddoppino. Dalla 30esima settimana, ad esempio, è possibile che il medico richieda che le ecografie si facciano ogni 15 giorni e diventa fondamentale controllare spesso la pressione arteriosa, il diabete e l’anemia.

La giusta ed equilibrata alimentazione è un toccasana per una gravidanza serena. Mangia poco e spesso, soprattutto cibi ricchi di vitamine, calcio e ferro ed evita di stare digiuna per troppo tempo. È probabile che il tuo medico curante ti prescriva anche delle vitamine come B6, C e D e integratori alimentari.

Come affrontare la quotidianità con i gemelli

Due o più neonati da gestire insieme sono senza dubbio parecchio impegnativi, non c’è bisogno di nascondere che i primi tempi saranno alquanto complicati. Ma basta solo trovare il ritmo e organizzarsi un po’ meglio, soprattutto dovrai avere l’aiuto di tutti. Ecco come destreggiarti nella quotidianità dopo il parto.


L’allattamento gemellare

Anche se può sembrare difficile, è bene che i due neonati abbiano da subito gli stessi ritmi sia per la poppata che per la nanna. Se allatterai i neonati al seno, trova una posizione comoda, attaccandoli uno per volta e ognuno ad un seno diverso. Sarebbe ideale farsi aiutare dal papà a posizionare bene i neonati prima e aiutarti a cambiarli o addormentarli quando hai finito. Altrimenti puoi tirarti il latte e mentre tu allatti un bimbo, il tuo partner allatterà l’altro con il biberon. 

Diversamente, se non allatterai al seno, una volta tirato il latte, in due potrete allattare i bambini contemporaneamente.


La nanna dei gemelli

I gemelli hanno passato 9 mesi in stretto contatto, troveranno quindi molto conforto nel dormire vicini. È bene fin da subito inventarsi un rituale del sonno ed è consigliabile farli dormire nella propria stanzetta. Comincia nell’abbassare le luci, coccolali e cantagli una canzoncina, la tua voce li rilasserà. Come per la pappa, è importante che i piccoli vadano all’unisono anche per quanto riguarda il sonno, così da avere ritmi equilibrati.

Articolo pubblicato da Maria Luisa Barretta, Ph.D Biologa

Ho conseguito la Laurea in Biotecnologie Mediche, summa cum laude nell’anno 2007 con tesi sperimentale sul ruolo degli acidi biliari nella patogenesi dell’enterocolite necrotizzante del neonato. Dal 2008 al 2009 ho lavorato per un anno come pre-doc presso il Consorzio Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro (CH), per poi seguire il trasferimento del Dipartimento presso l’Istituto di Biochimica delle Proteine (IBP) del CNR (NA) fino al 2017. Nel 2011 ho vinto una Borsa di Studio FIRC (Federazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) della durata di 3 anni. Nel 2013 ho conseguito il titolo di Ph.D, rilasciato dall’Open University di Londra, sotto la supervisione dell’Università di Bristol. Durante gli anni di ricerca, ho pubblicato molti lavori scientifici sull’identificazione dei meccanismi cellulari e molecolari alla base dello sviluppo del cancro. Ho sempre seguito in maniera appassionata i programmi di divulgazione Scientifica proposti dall’ente di Ricerca IBP del CNR rivolti soprattutto alle scuole: ho partecipato ad eventi divulgativi presso Città della Scienza in occasione del programma “La Scuola Incontra la Ricerca” e sono intervenuta in tutte le occasioni di incontro con le Scuole Primarie e Secondarie durante le visite programmate, occupandomi della divulgazione sull’uso e sulle applicazioni della Microscopia Confocale. Dal 2017 ho trasferito le mie competenze nel campo dell’industria farmaceutica, occupandomi di Direzione Scientifica ed Affari Regolatori presso Sterilfarma. Continuo ad occuparmi di divulgazione scientifica, scrivendo articoli informativi sui temi della nutrizione neonatale ed infantile per le riviste Salutare e Baby Magazine

Iscriviti subito Rimani aggiornato sul mondo Sterilfarma

Lascia qui la tua email e riceverai news, sconti e tante nuove sorprese

Articoli correlati