Lavare i capelli ai neonati: come e quando

Mamme e neonati 11 Settembre 2017
Lavare i capelli ai neonati: come e quando

Lavare i capelli ai neonati è un’impresa che mette a dura prova i neo-genitori, soprattutto le prime volte. Ma niente paura, non è così difficile.

I Consigli

Lavare i capelli ai neonati è un’impresa che mette a dura prova i neo-genitori, soprattutto le prime volte. Ma niente paura, non è così difficile.

Nelle prime due settimane di vita del bambino, generalmente il tempo che ci mette a cadere il cordone ombelicale, fare il bagnetto al bambino e, quindi, lavargli i capelli è fuori discussione poiché, finché non si rimargina la ferita, il neonato potrebbe beccarsi una brutta infezione facendo il bagnetto. Ma una volta che il cordone è caduto e tutto torna alla normalità, si può già cominciare a lavare i capelli al neonato. Come si fa e ogni quanto?

Lavare i capelli ai neonati: regole generali

I neonati sono tutti diversi, anche per quanto riguarda la chioma! C’è chi ha tanti capelli, chi ne ha pochi e chi ha solo peluria. In ogni caso, la testa del tuo bambino va lavata accuratamente, con molta attenzione e delicatezza.

I capelli dei neonati sono destinati a cadere, solo verso i 6 mesi ricresceranno più folti e del loro colore definitivo, intanto, lavarli è molto importante sin dai primi mesi. Ecco alcune regole su come farlo:

  • Non c’è bisogno dello shampoo: almeno fino ai 4 mesi i neonati non hanno bisogno di shampoo e i loro capelli fini possono essere puliti anche solo con acqua tiepida. Comunque sia, usare lo shampoo non è vietato, a patto che sia specifico per i bambini, con ph neutro e composto da elementi naturali. Solitamente, i prodotti per la cura dell’igiene dei neonati sono “2 in 1”, ossia bagnoschiuma e shampoo insieme.
  • Usa una spugnetta morbida: per lavare i capelli di tuo figlio puoi usare le tue mani ma è consigliabile usare una spugnetta molto morbida, magari marina naturale, o specifica per i neonati. La spugna, oltre ad aiutarti a risciacquare meglio la testolina del bimbo se hai usato lo shampoo, donerà una piacevolissima sensazione al tuo bambino. Una volta finito, falla asciugare bene e assicurati che venga usata solo per lui.
  • Lava i capelli durante il bagnetto: il momento più adatto per lavare i capelli di un neonato è durante il bagnetto, quando è felice e rilassato, inoltre, sarà molto più semplice anche per te. Quando il bambino è immerso nella vaschetta, poni una mano dietro la sua nuca per sorreggerlo e con l’altra bagnagli la testa. Per le prime volte, bagnalo con pochissima acqua per farlo abituare a questa nuova sensazione, poi procedi con un massaggio molto delicato, senza mai sfregare. Attenzione a non far colare l’acqua sugli occhi nel momento del risciacquo.
  • Attenzione alla “fontanella”: uno dei punti più delicati di un neonato si trova sulla testa, la cosiddetta “fontanella”, ossia la deformazione che ha ogni neonato nei primi mesi della nascita. Quando lavi i capelli di tuo figlio, stai sempre attenta a non frizionare troppo la zona e non soffermarti troppo.
  • Asciugare bene i capelli: mai usare il phon che potrebbe spaventare il piccolo o bruciargli la pelle delicata. Se il bambino non ha molti capelli puoi benissimo lasciarli asciugare da soli, ma se ha capelli folti è bene tamponare delicatamente con un panno in microfibra o un asciugamano morbido la testolina, poi pettina i capelli con una spazzola a setole morbide, che gli donerà anche un massaggio gradito.

Quando lavare i capelli ai neonati?

Non ci sono regole specifiche su quante volte lavare i capelli ai neonati, ma è preferibile farlo tutti i giorni, anche solo con l’acqua. Lavarli spesso, infatti, aiuta la diminuzione della secrezione di sebo che causa la crosta lattea, una sorta di forfora che si forma sulla cute della testa del piccolo dovuta al normale malfunzionamento iniziale delle ghiandole sebacee dei neonati.

Iscriviti subito Rimani aggiornato sul mondo Sterilfarma

Lascia qui la tua email e riceverai news, sconti e tante nuove sorprese

Articoli correlati